Porto

Il nostro viaggio inizia da Porto, la seconda capitale del Portogallo, città viva e dal fascino indiscutibile. Adagiata sul fiume Douro, Porto è l’immagine perfetta del sentimento che anima questo paese, con il suo antico centro storico, patrimonio dell’Unesco, che conserva ancora intatto il sapore autentico delle sue origini.
Respirare la Saudade a Porto non è certo difficile. I vecchi edifici colorati e trasandati della Ribeira, i caratteristici vicoletti che dalla centralissima Praça da Liberdade scendono ripidi fin giù alla riva del fiume, e le antiche chiese decorate d’azzurro con i tipici azulejos regalano subito al visitatore una piacevole sensazione di coinvolgimento emotivo. Tutto qui ha il sapore di Saudade. Non è un caso, infatti, che la città di Porto si sia da sempre contraddistinta come uno dei principali poli creativi e di espressione (insieme a Lisbona e Coimbra) del Fado, la musica del popolo portoghese che racconta con nostalgia e fatalismo le sorti della città e della sua gente.
Sarà facile imbattersi per le strade di Porto in musicisti che intonano le famose canzoni del Fado do Porto, accompagnati dalla classica Guitarra Portuguesa, e non mancano locali e ristoranti dove poter ascoltare performance dal vivo di cantanti che celebrano, attraverso le note dei grandi Fadisti del passato, il più famoso sentimento portoghese.
Ed è proprio partendo dalla musica, e dall’arte in generale, che la città prova a reinventarsi, a riscoprirsi moderna e avanguardista. La nuovissima Casa da Música ne è il migliore esempio. Dal design futurista e minimalista, come un grande diamante solitario, questo edificio nasce con l’idea di rendere la musica pubblica ed accessibile a tutti. Uno spazio cittadino libero, dove potersi documentare ed ascoltare tutta la musica della tradizione portoghese, ma non solo.
Anche la Fundação de Serralves, con il suo magnifico museo d'arte contemporanea ed il grazioso parco che lo circonda, offre interessanti spunti per guardare alla città con un occhio alla modernità, al futuro.
Passeggiate lungo il fiume, perdetevi tra i vicoletti, attraversate il ponte Dom Luís I e godetevi la vista della città dalla vicina Vila Nova de Gaia, sorseggiando un bicchiere di pregiato Vinho Porto.
Questa città vi mancherà ancor prima di lasciarla.